Segregata in casa e minacciata si libera grazie a un’email spedita durante la dad

Ventenne pachistana reesidente in provincia di Arezzo viene tenuta rinchiusa in casa, potendo uscire solo se accompagnata dai fratelli maschi. La sua colpa. Voler frequentare un ragazzo di religione induista. Si libera chiedendo aiuto ai carabinieri via email


Url redirect: 
https://larno.ilgiornale.it/2021/04/08/ragazza-segregata-in-casa-si-libera-grazie-a-unemail-spedita-ai-carabinieri-durante-la-dad/

Segregata e minacciata
si libera con un’email
spedita durante la dad

Read More
IlGiornale.it – Cronache