Facebook blocca Trump fino almeno al 20 Gennaio 2021

Sandro Semper Fidelis

Il  presidente Donald Trump sarà bandito dai suoi account Facebook e Instagram almeno fino al 20 gennaio, ha annunciato giovedì il CEO di Facebook Mark Zuckerberg.

Zuckerberg, in un post, ha detto che Trump sarà bandito dai suoi account “per almeno le prossime due settimane fino al completamento della transizione pacifica del potere”.

È venuto dopo che Twitter ha cancellato due dei tweet del presidente e gli ha impedito di usare il suo account per almeno 12 ore, secondo una dichiarazione della società.

“Dopo la certificazione dei risultati elettorali da parte del Congresso, la priorità per l’intero Paese deve ora essere quella di garantire che i restanti 13 giorni e i giorni successivi all’insediamento passino pacificamente e secondo le norme democratiche stabilite”, ha scritto.

E ha aggiunto: “Riteniamo che i rischi di permettere al Presidente di continuare ad utilizzare il nostro servizio durante questo periodo siano semplicemente troppo grandi”. Pertanto, stiamo prolungando il blocco che abbiamo messo sui suoi account Facebook e Instagram a tempo indeterminato e per almeno le prossime due settimane fino al completamento della transizione pacifica del potere”.

Zuckerberg ha detto che la piattaforma di social media ha rimosso uno dei video di Trump mercoledì perché, secondo il CEO di Facebook, il presidente ha deciso “di usare la sua piattaforma per condonare piuttosto che condannare le azioni dei suoi sostenitori al Campidoglio”.

Nel video, Trump ha invitato i manifestanti a “tornare a casa pacificamente”, mentre diceva che le elezioni del 3 novembre erano piene di brogli elettorali. Il presidente ha anche detto che “ti vogliamo bene”, “sei molto speciale” e che “conosco il tuo dolore”. So che sei ferito”.

“Devi andare a casa adesso. Dobbiamo avere la pace. Dobbiamo avere la legge e l’ordine. Dobbiamo rispettare il nostro grande popolo nella legge e nell’ordine. Non vogliamo che nessuno si faccia male”, ha osservato.

Molti altri funzionari dell’amministrazione della Casa Bianca, tra cui la maggior parte dei membri del Congresso, hanno condannato la violazione del Campidoglio. Una folla di persone è entrata nell’edificio mentre si stava tenendo la Sessione congiunta del Congresso per certificare il risultato del voto del Collegio Elettorale per il Presidente eletto Joe Biden.

Prima di ciò, Trump ha detto a un gruppo di sostenitori che la gente dovrebbe dimostrare “pacificamente e patriotticamente”.

Il sindaco di Washington D.C. Muriel Bowser ha emanato il coprifuoco a partire dalle 18 di mercoledì, mentre la Guardia Nazionale è stata convocata.

Giovedì mattina presto, Trump ha rilasciato una dichiarazione tramite il consigliere Dan Scavino: “Anche se sono in totale disaccordo con l’esito delle elezioni, e i fatti mi confermano, ci sarà comunque una transizione ordinata il 20 gennaio. Ho sempre detto che avremmo continuato la nostra lotta per garantire che fossero conteggiati solo i voti legali”. Anche se questo rappresenta la fine del più grande primo mandato della storia presidenziale, è solo l’inizio della nostra lotta per rendere l’America di nuovo grande”. macos/deepLFree.translatedWithDeepL.text