Tuesday, July 27, 2021
Advertisement
Home(We) Are The NewsFuga da Matrix - Attenzione ai falsi profeti (OPPT)

Fuga da Matrix – Attenzione ai falsi profeti (OPPT)

Grazie alla testimonianza e coraggio di Jessica Horn

Articolo di Jessica Horn

I cosiddetti “teorici della cospirazione” amano confrontare l’attuale situazione di Corona con il film cult “Matrix” degli anni ’90. Qui la vita del protagonista Neo viene stravolta quando un giorno riceve il misterioso messaggio, che dovrebbe seguire il coniglio bianco. A Neo viene finalmente data la possibilità di scegliere tra la pillola blu o la pillola rossa. La pillola blu simula il suo mondo onirico controllato dal computer, il cosiddetto mondo onirico controllato da matrice. La pillola rossa dà Neo la possibilità di conoscere la verità su di esso.

Oggi giorno il coniglio bianco che ha avuto origine in “Alice nel paese delle meraviglie” di Lewis Carroll si chiama Telegram. I suoi utenti, i presunti “teorici della cospirazione”, credono di aver ingoiato la pillola rossa e sono l’epitome della verità assoluta sulle fantasie di Corona. L’unico problema con questo è, sfortunatamente, che vengono fornite molte informazioni su come gli Stati del mondo vogliono ingannare il popolo. Tuttavia, non esiste una ricetta brevettata per una via d’uscita dalla matrice, ovvero dalla presunta situazione epidemica. O forse di sì? Soprattutto al tempo di Corona, il cosiddetto “Reichsbürgerbewegung” in Germania, che può essere paragonato ai “Freeman” in Austria o ai sostenitori dell’OPPT (One People’s Public Trust), sta guadagnando popolarità.

Dietro i termini per lo più melodiosi come “autodeterminati” o “sovrani” si nasconde il presupposto che quasi tutti gli Stati nazionali siano società private e che la loro legittimità possa quindi essere messa in discussione. Di conseguenza, secondo la legge naturale innata, è legittimo non riconoscere organi o leggi statali e non pagare tasse a questo Stato “ingiusto”. È chiaro che questa ideologia, specialmente in tempi di Corona, incontra orecchie aperte: Le persone non vengono addomesticate con ulteriori indicibili restrizioni su base quotidiana? Nonostante i morti provocati dei vaccini anti-COVID il passaporto verde, l’obbligo di vaccinazione va introdotto indirettamente? Quindi cosa c’è di più che ovvio uscire da questo manicomio epidemico, di questa matrice?

Per capire se l’OPPT nasconda davvero la promessa di salvezza che viene pubblicizzata, vale sempre la pena dare un’occhiata alla storia: L’OPPT è originario della regione anglosassone. Qui le persone sono sempre state di proprietà della loro Maestà e quindi non erano percepite come esseri umani, ma piuttosto come affari del Re. Prova di ciò è il certificato di nascita, in base al quale il neonato stipula un contratto con lo Stato o il sistema con il consenso dei genitori. Il certificato di nascita rappresenta quindi il cosiddetto affidavit, cioè una conferma giurata che il bambino è vivo. Ma non solo: L’affidavit fornisce anche informazioni sullo stato di vita, ovvero le reali circostanze del bambino, come origine, nome, ecc.

I sostenitori dell’OPPT presumono che con il certificato di nascita verrà creato un titolo, in cui è scritto il capitale umano. Il capitale umano è misurato dalla forza lavoro permanente della persona e viene dato in pegno a grandi banche per ottenere prestiti. Si parla qui della cosiddetta accettazione di valore, cioè del pegno sul certificato di nascita, che ora è scambiato con un numero di registrazione presso la Bank of England. Lo Stato, invece, prevede un corrispettivo equivalente per il prestatore (il bimbo), e garantisce, ad esempio, l’accesso ai benefici sociali.

Con la firma del certificato di nascita si crea una relazione di fiducia tra il beneficiario (il bimbo) e il disponente (lo Stato), che può essere spiegato come segue:

1. Disponente = dispone il bene, e lo mette a disposizione

2. Amministratore = amministra il bene 3. Beneficiario = beneficia del bene

Il beneficiario trasferisce al disponente il diritto di disporre di un bene. Poiché ovviamente il

neonato non è ancora in grado di farlo, i genitori entrano in questo relazione di fiducia con lo Stato con la loro firma sul certificato di nascita. I genitori dichiarano che lo Stato ha un diritto di disposizione sul bambino. Lo Stato diventa così il disponente del bene (qui: figlio) e i genitori, con l’esercizio della loro custodia, diventano l’amministratore del figlio. Tutto ciò avviene a condizione che il disponente (cioè lo Stato) agisca nell’interesse del suo beneficiario (qui: il minore).

In questo modello il bambino degenera in una cosa, la cosiddetta proprietà fiduciaria, poiché con la vendita dell’atto di nascita diventa prestatore o creditore dello Stato. Gli Stati, invece, sono paragonabili alle banche internazionali in questo modello fiduciario. Non possiedono nulla, ma rendono le persone indebitate e persino realizzano un profitto. Un semplice esempio di ciò è il prestito delle banche: Ufficialmente le banche compaiono nella domanda di prestito come donatrici perché prestano denaro al mutuatario. A ben guardare, però, emerge un quadro completamente diverso. Il mutuatario è costretto a pagare gli interessi alla banca, che la banca a sua volta aggiunge ai suoi bilanci come cosiddetta moneta di libro, cioè denaro fittizio. In realtà il mutuatario non riceve denaro dalla banca, ma concede credito alla banca. Così, fin dalla nascita, l’uomo è stato preso in un ciclo in cui appare sempre come prestatore.

I cosiddetti “autodeterminati”, “sovrani” o membri dell’OPPT giustamente vedono questa come una grande ingiustizia e un motivo per cui fanno appello a gran voce al loro diritto naturale. Il termine “legge” è un’astrazione, cioè è stato creato dall’uomo. Anche l’uomo stesso non è giuridicamente competente. Legge significa sempre il sentimento morale e dignitoso di una persona verso la vita, la proprietà ecc. Il diritto è quindi sempre inerente alla natura della persona stessa e deve servire tutte le persone invece di causare danni per altri esseri umani. Sebbene la legge naturale possa essere diversa per tutti, tutti concordano sul fatto che la legge personale finisce quando un’altra persona viene danneggiata. La legge naturale è dunque in flagrante contraddizione con l sistema di fiducia, nella quale ogni essere umano nasce senza il suo consenso. In particolare, si pone la domanda su come una persona, ad esempio un politico, possa essere legittimato attraverso un’elezione se questa persona è solo essa stessa un debitore e di fatto non ha diritti?

Anche in questo caso vale la pena dare un’occhiata ai libri di storia. Perché il diritto naturale, se lo si sostituisce con il termine diritto fondiario o diritto consuetudinario, è stato quasi sostituito molto tempo fa dal diritto marittimo o dal diritto dell’ammiragliato. Il diritto marittimo risale ai cosiddetti Cestui Que Vie Acts, che non esprimono altro che un rapporto di proprietà a vita, ovvero un sistema fiduciario. Si riferiscono alla bolla papale “Unam Sanctam” di papa Bonifacio VIII, del 1302. Con il suo detto: “(…) al capo supremo di questa Chiesa militante [il Papa] deve essere sottoposta ogni anima e a lui tutti i fedeli, quali che siano la loro dignità o il loro stato devono chinare il collo.”1 Bonifacio VIII pretendeva così di essere considerato la massima autorità sia in materia ecclesiastica che secolare. Questa bolla papale fiduciaria fu ripresa da Enrico VIII attraverso il primo Cestui Que Vie Act 1540. Questa volta si trattava più di un Trust, cioè di una fondazione testamentaria, che diceva che una persona poteva essere dichiarata morta se non si dichiarava in vita dopo sette anni. Lo sfondo di questo erano le guerre navali che l’Inghilterra stava conducendo in quel momento. Poiché molte persone si perdevano in alto mare, i loro possedimenti venivano spesso abbandonati per anni. Chiunque non si fosse dichiarato vivo dopo sette anni veniva dichiarato morto. In un secondo Cestui Que Vie Act del 1666 di Carlo II, questa legge fu nuovamente rafforzata. In occasione della Peste e del Grande Incendio di Londra, tutti coloro che non si riportarono subito vivi furono dichiarati morti.

Il diritto marittimo, cioè il diritto commerciale, serviva principalmente per poter fare meglio gli affari. Che fare affari non finisca sempre in una concorrenza pacifica è dimostrato dalla

1 Vgl.: Agostino Paravicini Bagliani, Bonifacio VIII, Torino, Einaudi, 2003, p. 290.

dichiarazione del governatore generale della Compagnia Olandese delle Indie Orientali, Jan Pieterzoon Coen: “Non possiamo far affari senza fare la guerra, e non possiamo fare la guerra senza un impulso commerciale.”2 Con questo, Coen si è espresso chiaramente a favore del monopolio del commercio eliminando la concorrenza. Infatti, la crescita degli affari nel mondo, come annunciato all’inizio delle Crociate, andò di pari passo con l’espansione del commercio togliendo qualcosa a qualcun altro. Ne è un esempio Enrico Dandolo, ex Doge di Venezia nel XII secolo. Fece un patto con i crociati per portarli in Terra Santa. Di fatto, però, la flotta veneziana sbarcò a Costantinopoli. I crociati saccheggiarono poi Cristiano Bisanzio e allo stesso tempo eliminarono uno sgradevole concorrente di Venezia per Dandolo. La crociata servì quindi a Dandolo come impresa e si accompagnò alla proclamazione del diritto marittimo, che è ancora valido oggi e significa morte civile per l’individuo, poiché si è disperso in alto mare ed è considerato di fatto morto. In senso giuridico, la morte civile, che peraltro è stata utilizzata in tutta Europa fino al XIX secolo come ulteriore rafforzamento della pena, trae la perdita della capacità giuridica personale, la perdita della capacità di concludere transazioni commerciali, nonché la perdita di tutela e perdita del diritto su qualsiasi cosa. La proprietà va di pari passo. Nel diritto canonico la morte civile può dunque essere paragonata anche alla scomunica, mentre in senso mondano la morte civile priva l’uomo della sua umanità degenerando in cosa.

Il diritto marittimo non solo si oppone clamorosamente al diritto fondiario, cioè al diritto naturale, ma conferma anche il presupposto di tutti coloro che parlano della continua commercializzazione del mondo. Il cosiddetto Uniform Commercial Code (in breve UCC), utilizzato nel diritto marittimo ed è una modifica moderna del diritto canonico, esiste dagli anni ’50. L’UCC funge da diritto commerciale universale nel mondo e riguarda tutti i beni mobili, come il denaro, ma anche i beni materiali ed è quindi in definitiva applicabile anche alle persone, poiché sono considerati una cosa con il certificato di nascita. Per condurre il commercio, quasi tutti i paesi del mondo hanno i cosiddetti codice USA, i numeri SIC o DUNS, che sono registrati presso l’UCC. I “sovrani” o sostenitori del movimento OPPT concludono da ciò che tutti gli Stati sono società private e che quindi va loro negata ogni legittimità.

Almeno questo è quello che è successo negli Stati Uniti nel 2012 quando i tre avvocati statunitensi Caleb Skinner, Hollis Randall Hillner e Heather Ann Tucci-Jarraf hanno dichiarato l’attaccamento dei governi e delle banche del mondo. Come argomento, hanno citato che solo la persona individuale funge da capitale umano, da vero creatore di valore con notifica della sua nascita per gli Stati. Poiché ciò contraddice la legge naturale, hanno inserito le presunte richieste di sequestro dei loro seguaci nel registro dei debiti dell’UCC. La somma del sequestro è misurata dalla somma del debito globale divisa per la somma della popolazione mondiale. Dopo 30 giorni nessuno ha reagito a questa affermazione o l’ha contraddetta, i sostenitori dell’OPPT presumevano che tutte le loro richieste fossero entrate in vigore attraverso il cosiddetto “silenzio-assenso”. Ciò si basa sul presupposto, a meno che qualcuno non si opponga espressamente alla dichiarazione di intenti di un’altra parte le cui pretese sono accolte. In generale, tuttavia, il silenzio nei rapporti legali non costituisce una dichiarazione di intenti. Ciò richiede sempre la volontà e la spiegazione in senso giuridico. Le eccezioni si applicano solo ai commercianti in costellazioni legali molto specifiche. Tuttavia, gli attivisti dell’OPPT hanno diffuso l’affermazione fuorviante che l’esenzione dal diritto commerciale è universalmente applicabile. Di conseguenza, uno dei fondatori dell’OPPT, Heather Ann Tucci-Jarraf, ha rifiutato di continuare a pagare il suo mutuo. Insieme agli altri due fondatori dell’OPPT, Caleb Skinner e Hollis Randall Hillner, hanno finalmente fondato un Trust che dovrebbe presentare l’essere umano nella sua legge naturale. Tucci-Jarraf, Skinner e Randhall Hillner agiscono come fiduciari in questo Trust.

2 Vgl.: wikipedia: Jan Pieterszoon Coon: https://de.wikipedia.org/wiki/Jan_Pieterszoon_Coen

I movimenti attorno ai “Reichsbürger”, dei “Freeman”, dell’OPPT o degli “autodeterminati” sono davvero da vedere come la promessa di salvezza, come la via d’uscita dalla trappola di Corona, come appaiono a prima vista? Se il lettore non è ancora riuscito a mettere insieme i singoli pezzi del puzzle, i seguenti cinque aspetti dovrebbero aiutarlo a decifrare almeno rudimentalmente la natura complessa della matrice, il costrutto OPPT, “sovrano” ecc.:

1.) Una distinzione tra i singoli movimenti è davvero spaccacapelli o il punto chiave: il Trust

Come il movimento tedesco dei “Reichsbürger” gli “autodeterminati” non riconoscono lo Stato come una struttura sovrana e lo vedono come una società privata. I numeri SIC o DUNS, di cui hanno bisogno molte autorità federali per elaborare i contratti governativi, ne sono la prova. I cosiddetti autodeterminati dichiarano di lasciare l’”azienda”, a cui hanno aderito comunque solo contro la loro volontà, rilasciando il proprio atto di nascita. Con riferimento alla risoluzione ONU 56/83 articoli 9 e 11, o diritti umani, giustificano il loro ritiro dallo Stato “azienda”.

Anche i “Reichsbürger” e il movimento OPPT usano un’argomentazione simile. I “Reichsbürger” fanno riferimento al vecchio Reich tedesco e non riconoscono la Repubblica federale tedesca nella loro area territoriale.
A prescindere dal fatto, se i singoli movimenti si chiamino “Reichsbürger”, “autodeterminati” o OPPT, l’accesso in questo illustre club si fa sempre tramite i seguenti quattro passaggi: 1.) Presentazione di una cosiddetta esistenza in vita al Comune: Questa modalità rispetta

la richiesta secondo la legge Cestui Que Vie Act. Con l’esistenza in vita la persona risulta viva e non è più dispersa in alto mare.
2.) Dichiarazione della legale rappresentanza al Comune: Poiché le cose e non le persone sono negoziate nei tribunali, i “sovrani” vogliono conoscere il loro stato personale di persona vivente, garantita dalla legale rappresentanza secondo la legge naturale. Il problema più piccolo è, che le persone non solo perdono il diritto legale a un rappresentante, ad esempio un avvocato, ma hanno anche essere responsabilità illimitata sui danni causati a terzi.

3.) Accesso agli atti: Una volta che una persona è in possesso della legale rappresentanza, è arrivato ora il momento di inoltrare questa lettera agli “uffici” dei “sovrani”. Attualmente ci sono molti indirizzi e-mail diversi in circolazione, perché dipende anche da quale “associazione” di cui qualcuno vuole diventare membro.

4.) Prefettura e procura per apostille: In quest’ultimo passaggio viene ufficializzato il check-out dal sistema nel vero senso della parola. Chi prima pensava di aver navigato sotto falsa bandiera come oggetto “illecito”, per loro ora significa letteralmente esercitare i propri diritti naturali nella giungla dei paragrafi. E tutto questo senza rete o falso fondo!

Nella maggior parte delle procedure il punto due include anche la inclusione di un cosiddetto Trust. Il Trust o Jersey Trust, come è diffuso tra gli “autodeterminati” in Italia, è originario della regione anglosassone e ha lo scopo di mettere in sicurezza beni come immobili o un’azienda. Questo principio del Trust, che deriva dal termine inglese “trust” (fiducia), segue i principi del sistema fiduciario.

Nell’esempio seguente, la persona A (Settlor) trasferisce la sua azienda alla persona B (Trustee). A questo punto la persona B, ovvero il Trustee, diventa l’effettivo amministratore dei beni (l’azienda) del Settlor. Il Trust presuppone quindi che non vengano redatte regole che impongano al Trustee di assumere il ruolo di mero prestanome. Il Trustee ha il compito di proteggere il Trust (cioè i beni del Settlor; qui: l’azienda) dalla persona C, il Beneficiario. Questo è il caso, ad esempio, se l’azienda non dovesse essere guidata da

un successore (persona C), poiché la persona C non è adatta a gestire l’azienda in un modo efficace.
Contrariamente a quanto potrebbero suggerire i sostenitori dell’OPPT o del Jersey Trust, un Settlor non può mai diventare il Trustee di se stesso. Anche le persone sono escluse dal Trust. A meno che non si debba provvedere a un minore in caso di morte. In ognicaso, è fondamentale verificare chi diventa il Trustee della propria proprietà prima di concludere il Trust.

2.) Protezione individuale nel sistema fiduciario
Non solo il sistema fiduciario, in cui ogni bambino è, per così dire, accettato con il suo certificato della nascita, è contro il diritto naturale. Anche il diritto marittimo, che sostituisce quello naturale, contraddice palesemente i diritti naturali di ogni essere umano. Per quanto assurdo possa sembrare, la persona, o più precisamente la persona giuridica, è protetta come nave marittima in questa legge dell’ammiragliato. Il diritto marittimo regola i rapporti privati tra i singoli mezzi di trasporto, i cosiddetti vascelli. Poiché il corpo umano trasporta la sua energia, cioè la creatività, è un carico prezioso per il sistema, cioè deve essere protetto. Può darsi che l’essere umano venga trattato come un oggetto in tribunale, cioè non si parla della persona, ma sempre sulla rispettiva persona giuridica. Tuttavia, l’entità legale ha una vasta gamma di diritti legali a sua disposizione. Quei diritti vengono tutelati dalla rispettiva Costituzione di un Paese alla Corte internazionale di giustizia.
Per il caso che un “vascello” si vuole escludere da questo sistema, i sostenitori dell’OPPT, ad esempio, hanno fondato la “Corte di giustizia internazionale di Common Law Vienna” (ICCJV in breve) nel 2014. Con il ICCJV i sostenitori dell’OPPT hanno cercato di stabilire una giustizia parallela alle giurisdizioni già esistenti. Tuttavia, questo era solo un tentativo. Secondo l’OPPT, l’ICCJV è stato riconosciuto dall’ONU e dalla Corte Internazionale di Giustizia dell’Aia, ma il movimento OPPT si affida ancora una volta al “silenzio assenso”. Perché né l’ONU né la Corte Internazionale di Giustizia avevano contraddetto l’annuncio della ICCJV entro un mese. Poiché il silenzio nelle trattative legali non rappresenta un’accettazione, finora ogni sostenitore dell’OPPT è in carica di difendersi autonomamente in tribunale se necessario.
Diventa ancora più dubbioso quando si va sul Homepage del cosiddetto Tribunale popolare. Questo “tribunale del popolo” è particolarmente apprezzato dagli “autodeterminati” in Italia e proclama quanto segue in un video di YouTube: “Il Tribunale Popolare non si basa sulle fonti giuridiche ma esclusivamente sulle Leggi Divine, Naturali, e sull’esperienza degli individui onesti.”3 Che cosa dovrebbe significare in termini concreti, probabilmente solo gli spiritisti irriducibili lo sanno. Ma diventa ancora più assurdo quando si cerca il documento per l’iscrizione di un neonato (cioè il certificato di nascita) sulla Homepage del Tribunale Popolare. Qui la madre biologica può registrare i diritti di “proprietà” nei confronti di suo figlio. Secondo la logica degli “autodeterminati”, ciò non solo dovrebbe contraddire il diritto naturale del bambino, ma si tratta anche di schiavitù in senso giuridico ed è legalmente vietato.

3.) Perso in alto mare

3 Vgl.: Tribunale Popolare istituto – www.tribunalepopolare.org: https://www.youtube.com/watch?v=z8dD547hwyc #00:01:54#

Quasi tutti i cosiddetti scettici di Corona probabilmente concordano sul fatto che non si tornerà alla vecchia normalità prima della pandemia. Quindi cosa potrebbe esserci di più ovvio che lasciare questa nave che affonda ed uscire dal sistema, soprattutto perché non si sa cosa porterà il futuro?

I rispettivi motivi sono sempre a discrezione della singola persona. Ma ci sono indubbiamente buone ragioni per non lasciare la nave che affonda o almeno per assicurarsi un posto in una delle scialuppe di salvataggio. Una volta sbarcati, devi

assolutamente saper nuotare bene. Perché almeno nell’area anglosassone, il certificato di nascita è scambiato con un numero di registrazione presso la Bank of England. Prima o poi verrà comunicato alla banca il check-out del passeggero. Ciò avrà quindi la conseguenza che il “dropout” avrà il suo conto in banca chiuso. Almeno in Italia c’è una via d’uscita apparente da questo dilemma attraverso il Giangiacomo Savogin Trust, o GST © Virtual Bank4 in breve. Tuttavia, dopo approfondite ricerche si scopre che la stessa banca che è stata fondata appositamente per gli “autodeterminati” è stata riconosciuta dalle Nazioni Unite e persino finanziata da esse. Ma sopratutto: Il Great Reset è anche pubblicizzato in modo specifico sulla Homepage del Virtual Bank sotto la voce di menu “Agenda”. Se diventi cliente di questa banca, devi convivere indirettamente con il fatto che ti rivolgi a un’organizzazione che è profondamente intrecciata con il sistema. Per tutti i veri “autodeterminati” questa dovrebbe essere una contraddizione in se stesso.

Oltre alle questioni bancarie, ci sono una serie di altri ostacoli burocratici che il “sovrano” deve affrontare. Questi possono variare dalla stipula di un’assicurazione, alla frequentazione di istituzioni pubbliche come le scuole, al riconoscimento del nuovo documento di identità. Dal momento che i “sovrani” ovviamente non vogliono più pagare le tasse per lo Stato “ingiusto”, la situazione può essere paragonata al meglio a un clandestino. Il clandestino potrebbe non pagare per i servizi a bordo, ma non vuole nemmeno farne a meno.

4.) UCC contro legge naturale
L’OPPT invoca l’UCC. L’UCC non è solo una variante modificata del diritto canonico, ma prevede anche la legislazione del diritto commerciale. Se ti unisci all’OPPT, non solo ti stai dichiarando una merce in quel preciso momento, ma sei più lontano dalla tua legge naturale rispetto a prima. Uno sguardo al Uniform Commercial Code rivela che non punisce il furto, l’omicidio o la frode. Quindi, una volta che sei stato coinvolto nell’OPPT, non puoi nemmeno intraprendere un’azione legale contro questo inganno in retrospettiva. L’inganno è probabilmente che i rappresentanti dell’OPPT vogliono rendere il business il più appetibile possibile per i suoi reclutatori attraverso divagazioni spirituali sulla legge naturale.
Peggio che aderire all’UCC, tuttavia, al reclutato non viene detto che la base dell’UCC

significa che la persona dichiara legalmente la sua morte civile. Ciò ha soprattutto conseguenze devastanti per tutti i custodi, poiché la morte civile include, tra l’altro, la perdita della tutela legale. Questo punto è particolarmente importante per tutti i genitori, poiché la morte civile significa che si perde la custodia del bambino. Quindi, se i genitori dovessero prendere in considerazione l’OPPT per proteggere il proprio figlio dagli attacchi dello Stato, questo è il peggior modo possibile. Poiché in Italia le condizioni generali dell’affidamento sono cambiate, i “sovrani” usano il termine “responsabilità genitoriale” per fomentare volutamente paure: Fino a pochi anni si parlava del termine “potestà genitoriale”, mentre ora si usa la parola “responsabilità genitoriale”. Mentre la potestà genitoriale in precedenza si riferiva solo al padre, la responsabilità genitoriale ora comprende anche la madre affidataria. Tuttavia, i “sovrani” spiegano lo spostamento del termine affermando che lo Stato diventa proprietario del bambino notificando il certificato della nascita, e in questo modo invogliando sempre più genitori a “proteggere” il bambino come proprietà affidandolo a un Trust. Questo non solo contraddice il diritto naturale del bambino, ma equivale anche alla schiavitù. In sintesi, si può confrontare la conclusione di un OPPT con una compagnia di assicurazioni che si assume la responsabilità illimitata per tutti i possibili danni che vengono inflitti ad altre persone o/a se stessi in futuro. Questa assunzione di
4 La Virtual Bank ha anche un numero DUNS. A questo punto bisogna chiedersi perché questa consueta procedura commerciale sia legittima per una banca di “autodeterminati”, se proprio questo è uno dei motivi per non riconoscere gli Stati di questo mondo come costrutti sovrani.
responsabilità illimitata, che si applica nel settore privato, è limitata in pubblico, cioè in base al diritto del mare. Ecco perché spesso in tribunale si dice che una persona condannata deve risarcire il danno causato. La responsabilità illimitata può spesso significare rovina finanziaria.
5.) Tentato colpo di stato politico ad alto livello
Anche se le motivazioni dei “sovrani” sembrano così plausibili, resta da considerare alla fine se non si tratti di tradimento. In effetti, il movimento OPPT in Austria è ora sotto osservazione da parte dell’Ufficio per la protezione della Costituzione a causa del reato di un movimento antistatale.
Tutti coloro che hanno già provato a utilizzare l’OPPT per il loro arricchimento finanziario prima o poi finiranno in carcere. Questo include soprattutto Heather Ann Tucci-Jarraf, che si dice abbia persino istigato altre persone a commettere atti fraudolenti. Un altro caso importante è il neozelandese Kiri Campbell. Aveva cercato allo stesso modo di Tucci- Jarraf di avere 15 milioni di dollari del suo presunto credito di nascita accreditati sul suo conto. Nel frattempo, ha scritto oltre $ 60.000 di assegni difettosi ed è stata infine arrestata per averlo fatto.
In sintesi, tornando all’opera “Alice nel paese delle meraviglie”, OPPT e soci possono essere equiparati al salto letterario nella costruzione del coniglio bianco, che nasconde molte avventure, ma altrettanto grandi pericoli. Se hai il coraggio di saltare nella tana del coniglio, dovresti essere consapevole che non c’è modo di tornare indietro. Fonti

Bürgerlicher Tod: https://www.juraforum.de/lexikon/buergerlicher-tod
CESTUI QUE VIE – Sklaven ohne Ketten: https://www.youtube.com/watch? v=fhFoAxJUcfs
Generalversammlung – Sechsundfünfzigste Tagung: https://www.un.org/Depts/german/gv- 56/band1/ar56083.pdf
GST©Virtual Bank: https://www.gstvirtualbank.it/ o https://gstvirtualbank.com/ o https://gstvirtualbank.com/agenda/ (Great Reset)
La responsabilità genitoriale sui figli minori: https://www.diritto.it/la-responsabilita-genitoriale- sui-figli-minori/
One People’s Public Trust (OPPT): http://docplayer.org/9480229-One-people-s-public- trust-oppt.html
OPPT – Die Elite wurde gepfändet: https://www.youtube.com/watch?v=Ejau9GxE3Kg
Sei morto e non lo sai. Scopri perchè – le legge dell’ammiragliato: https://www.bitchute.com/video/s9UvVqEH52Iu/
Trust: breve e pratica guida per capire come funziona: https://www.laleggepertutti.it/50161_trust-breve-e-pratica-guida-per-capire-come-funziona Trust: Cos’è e come funziona: https://www.laleggepertutti.it/207467_trust-cose-e-come- funziona
Was ist denn bitte eine Geburtsurkunde?: http://www.unbequemewahrheiten.de/index.php/en/impressum/78-personenstand/151- was-ist-die-geburtsurkunde
Was versteht man unter einer Treuhand, was ist ein Treuhänder?: https://www.steuba.de/treuhaender/treuhand-treugeber-treuhandvertrag-steuerberater/ Wegesmut: Geburtsanzeige, wird der Mensch angezeigt?: https://www.wegesmut.de/geburtsanzeige-mensch-angezeigt/
Wegesmut: Natürliches Recht. Sittlichkeit und Moral gehen jedem Recht voran: https://www.wegesmut.de/natuerliches-recht-die-grundlage-des-rechts/

Wegesmut: Admiralitätsrecht in “klein” Germany:

https://www.wegesmut.de/admiralitaetsrecht-in-klein-germany/

Edito Sandro Semper Fidelis

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments